in

Perché hai dolori mestruali | Scopri come combattere

Dolori mestruali fanno sempre parte delle nostre discussioni. Per alcune, sono leggeri crampi per un giorno o due, Per altre, però, è un tipo di dolore completo, e bisogno di acqua bollente diventa obbligatorio.

Se ti stai chiedendo perché hai dolori mestruali e perché il dolore del mio periodo peggiora, potresti essere sorpresa di conoscere alcuni dei fattori che esagerano il tuo dolore. Non dimenticare che questi non sono dolori comuni tipo mal di schiena che è risolvibile con una semplice pomata a base dell’artiglio del diavolo!

dolori-mestruali-donne

1. Perché hai questi dolori?

Se hai la dismenorrea non sei sola. Circa l’80% delle donne soffre di dolori mestruali a un certo punto della loro vita. Puoi soffrire di dolori mestruali dai primi anni dell’adolescenza fino alla menopausa. La maggior parte delle donne sperimenta un certo disagio durante le mestruazioni, specialmente il primo giorno. Ma nel 5% -10% delle donne il dolore è abbastanza grave da interrompere la loro vita.

Se tua madre ha sofferto di dolori mestruali, è più probabile che anche tu ne soffra. Nel 40% delle donne, il dolore mestruale è accompagnato da sintomi premestruali, come gonfiore, seno che diventa molto morbido, stomaco gonfio, mancanza di concentrazione, sbalzi d’umore, goffaggine e stanchezza.

Leggi Anche: Rimedi per prurito in tutto il corpo

2. Dismenorrea primaria

Ciò si verifica in adolescenti e giovani donne, verso l’inizio della vita mestruale. I crampi sono causati dal grembo materno che si contrae per perdere il rivestimento. Ci può anche essere dolore causato dalla diminuzione del flusso di sangue nell’utero.

Il dolore è principalmente nella parte inferiore dell’addome, ma può andare nella parte posteriore e giù nella parte anteriore delle cosce. Alcune donne si sentono nauseate allo stesso tempo. È una condizione perfettamente naturale e per molte donne è semplicemente un lieve disagio mensile. La dismenorrea primaria può essere alleviata con la pillola anticoncezionale e alcune tecniche di rilassamento.

dolori-mestruali-donne

3. Dismenorrea secondaria

Questo potrebbe non iniziare prima dei tuoi venticinque anni o più tardi. È improbabile che cessino dopo il parto. Il dolore non è limitato al sanguinamento “a tempo del mese” e può verificarsi durante tutto il ciclo. I periodi possono diventare più pesanti e prolungati.

La dismenorrea secondaria può essere un segno di altre condizioni, incluse le infezioni pelviche, che possono richiedere un’attenzione urgente. Se inizi a sperimentare dolori mestruali da adulti, non dovresti esitare a consultare un medico.

4. Come gestire dolore periodico

Ci sono un certo numero di semplici modi per alleviare il disagio.

  • Indossare abiti larghi nel paio di giorni prima e durante il periodo.
  • Il massaggio della schiena e dello stomaco è efficace per alcune donne.
  • Rilassati in un bagno caldo con oli aroma terapici.
  • Riscaldarsi con una bottiglia di acqua calda
  • L’esercizio delicato come lo yoga può aiutare.
  • Un programma di rilassamento regolare prima del periodo è dovuto e nei primi giorni aiuta a rilassare i muscoli e migliora l’afflusso di sangue alla zona pelvica.
  • Per un rapido sollievo, prendi un antidolorifico appositamente progettato per i sintomi del periodo.

5. Cambiamenti nello stile di vita

La ricerca ha dimostrato che i sintomi del dolore del periodo possono essere alleviati modificando lo stile di vita. Quindi prova seguire questi consigli:

  • Diminuire i cibi zuccherati, cioccolato, torte e biscotti.
  • Si pensa che il fumo aumenti l’incidenza del dolore mestruale riducendo l’apporto di ossigeno alla zona pelvica.
  • Ridurre la quantità di sale nella dieta per evitare la ritenzione idrica.
  • Riduci il consumo di alcol.
  • Supplementi giornalieri di vitamina E hanno dimostrato di aiutare.
  • Se mangi carne rossa, assicurati che sia magra. Mangia più pollo e pesce.
  • Mangiare cibi ricchi di fibre e un sacco di insalate e verdure.
  • Scegli succhi di frutta puri o acqua minerale piuttosto che bevande zuccherate.
  • Assumere un integratore contenente acido gamma linolenico (GLA) come olio di primula o olio di stella o vitamina B6. Entrambi aiutano a mantenere l’equilibrio ormonale.

Se il dolore persiste, visita il tuo medico di famiglia per un controllo. Potrebbe essere prescritto:

  • Trattamenti farmacologici non ormonali: acido tranexamico o acido mefenamico.
  • La pillola contraccettiva: non solo ridurrà parte del dolore e del disagio, ma renderà i tuoi periodi più leggeri e più regolari.
  • Gli antidolorifici
Redazione

Scritto da Redazione

One Comment

Leave a Reply

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *